Mi presento…

gen
5

Salve a tutti!

Mi chiamo Diego e sono emozionatissimo, perchè sto scrivendo il mio primo post!
Per questo non ringrazierò mai abbastanza i miei migliori amici, i Licaoni! Non dimenticherò mai la notte in cui ci siamo conosciuti: io ero andato a vedere un loro spettacolo, e poi li avevo seguiti nelle loro scorribande fuori dal teatro, prima all’osteria, poi al puttan-tour e in fine al russian-pub. Ero là, solo soletto al mio tavolino che li ammiravo senza avere il coraggio di presentarmi, quando uno di loro mi fece cenno di avvicinarmi, mi chiese il nome e senza aspettare risposta mi spense una cicca sul braccio destro! Mitico! Mi usarono come posacenere per tutta la notte!

Da allora i Licaoni sono diventati i miei unici amici. A scuola, infatti, non sono molto popolare. Tutti mi chiamano quattrocchi sparapidocchi, secchione e fiatodimerda… e dire che invece ci vedo benissimo e ho tutti cinque in pagella!!!

Datemi dei consigli voi, frequentatori del blog, che siete sicuramente più maturi e in gamba di me… Cosa fare per essere accettato dagli altri?
A presto! VVATQTB!!!

 

13 Responses to “Mi presento…”

  1. utente anonimo scrive:

    Fiatodimerda, ti ho beccato che scrivi sui blog!

    Domattina a scuola preparati a darmi tutta la tua merenda, se non vuoi che ti riempia l’astuccio con i bachi da sego come l’ultima volta.

    Ah, e non fare come la settimana scorsa che compri apposta la schiacciata con le cipolle che lo sai che mi rimane a gola.

    Igor.

  2. FabioM scrive:

    Posso confermare che l’aneddoto del russian-pub è vero.

    Come al solito stavo pedinando i miei amati Licaoni e vidi in diretta la scena delle cicche (le conservo ancora tutte nella Smemoranda… all’epoca ancora non usavo i sacchetti di plastica della scientifica dell’FBI).

    Mi permetto però di rettificare: il braccio sul quale ti spensero la prima cicca, caro Diego, fu il sinistro e non il destro come da te indicato.

    Ho delle polaroid che confermano la mia versione, per cui ti invito a controllare meglio le cicatrici.

    Un saluto a tutti,

    Fabio.

  3. Maggine scrive:

    Mi ricordo di te….eri quel cosetto grasso e puzzolente che usai per spengere i miei allora amati sigari cubani.

    Belle quelle serate, passate fra droghe e pupe: a quel tempo il futuro era un gioco a cui non pensare.

    Ma adesso ci siamo ripuliti, un po’ come fanno tutte le stars, che prima si drogano come faraone e poi si danno alla New Age spinta.

    Adesso fumo solo prezzemolo tritato fine, solo ogni tanto e invece delle pupe tutte cosce e tette adesso amo cirocndarmi di negroni da paura.

    Il tempo ti dà saggezza, ma vedo che a te non ha dato un benemerito cazzo.

    Continua così e fatti sentire ogni tanto: ho i cessi delle mie stalle da pulire……

  4. Sercio scrive:

    Se non sbaglio, quella sera caro Diego, ti ho scorazzato tutta la notte sul mio scooter per star dietro ai Licaoni. E non scordarti che la cicatrice sul braccio destro la devi soltanto a me che t’ho messo una buona parola coi tuoi “miti”…colgo l’occasione cari amici Licaoni per ricordarvi la cena di martedì prossimo a casa dei miei parenti di Spinaceto. Portate il vino, e che sia buono, se no metto all’incasso la cambiale! Un abbraccio!

  5. ippi77 scrive:

    Vi stiamo osservando da vicino.

    Il vostro amato Governo.

  6. utente anonimo scrive:

    cari licaones mi sono permesso di linkarvi sul mio blog…http://natinonfummo.blogspot.com/

    il vostro giornalista di fiducia

    Luca DV

  7. SandraDee scrive:

    A Igor_ Fai attenzione, ragazzino, che se fai ancora il bullo con Diego, sarò costretta a chiedere l’intervento di mio cugino Gian Giorgio…

    A Fabio_ Oggi pomeriggio sono in ufficio: passa, così ti dò i fogli unti dei cinque&cinque mangiati ieri dai Licaoni da aggiungere alla tua collezione!

    A Maggine_ Sai che ti ho nel cuore, ma non dovresti usare così tante parolacce quando parli a Diego… lo sai che si impressiona. Baciotti!

    A Sercio_ Sono invitata anch’io martedì sera? ;)

    A Ippi77_ Osservati da vicino? Quanto vicino? Mi sono giusto fatta la cera ai baffetti… :)

    A Luca DV_ Luca carissimo! I Licaoni sono a dir poco onorati! E non mancheranno di contraccambiare e di far visita al tuo ne-blog… stanno già studiando l’esperanto!!! Un Salutone.

  8. licaoni scrive:

    _Diego 89: quell’ottimo vino che ci hai regalato a Pasquetta… lo faceva tuo nonno, vero? Se ce ne porti sette/otto casse per la cena di Martedì prossimo, promettiamo che per una settimana la smetteremo di lasciarti il solito stronzo mattutino all’uscio di casa.

    _Maggine: sei il solito attaccabrighe…

    _Luca DV: come ti permetti?! “Linkaci” ‘sta minkia!

  9. ippi77 scrive:

    Molto, molto vicino. A proposito di mani, all’ultimo spettacolo avrete sicuramente visto che erano impegnate, ma non a battersi tra loro.

  10. Diego89 scrive:

    Cribbio! Sono supercontento! Sono solo al mio primo post e guarda quanti nuovi amici del Cuore!

    Maggine_ Sono a tua disposizione per i bagni delle tue stalle!!!

    Sercio_ Sei il fratello maggiore che ho sempre desiderato…

    Licaoni_ Esco subito a portare a Sandra le casse di vino! Per la cacca sull’uscio, non importa che la levate: Fabio passa ogni giorno a raccoglierla e la mette in ghiacciaia con tutti gli altri trofei organici.

    Ippi_ Anch’io sento il mio corpo di adolescente tutto scombussolato, quando assisto agli spettacoli teatrali!

  11. utente anonimo scrive:

    x sre accttato dlla massa devi cmnciare a scrvre come i govani reali e nn come qugl stronzi che lggi sui libri!! xke sono tutti finti e nn ti inparano nll *_*

    la vita vera è n altraaaa!!!!!!!!! be yourself ;DD ciao by Joshua88

  12. utente anonimo scrive:

    Ciao Diego, non da’ retta a nessuno ma fai come me. Io mi sono sfondato di palestra e sono ricorso alla chirurgia estetica per eliminare le imperfezioni del mio corpo. Ora becco a sfa’ e le fie mi sono venute guasi a noia…

  13. TAKkO scrive:

    Diego89 io posso darti un solo consiglio. Ovvero c’ho che io ho fatto per divenir simpatico a queste mezze cartucce dei licaoni. Quando martedi sera arriverai alla cena, prima di tutto, occhio a non cadere in quel cespuglio di cazzotti che i tuoi simpatici eroi ti stanno organizzando. Questa scaltrezza ti farà da loro ammirare ma, attento, molto incazzare. Quindi poi offriti in sacrificio al nostro Dio protettore, quel Dio che è sceso in terra e ha preso le sembianze del Franco Pucci. Tutto questo, condito da mutandine di pizze, con il Che guevara sopra ti faranno entrare nella piccola ma lodatissima schiera licaonica che tanto ami.

    Se non farai tutto questo alla perfezione, peste ti colga!!!

    Un salutone dal vostro TAKkO.

Leave a Reply